Proponi un progetto alla Rete delle Case del Quartiere ETS

 

 

Hai un’idea per migliorare la qualità della vita nel tuo quartiere? Hai osservato dei bisogni specifici nella tua comunità e vorresti creare un nuovo servizio che risponda a quelle necessità? Fai parte di un’associazione o un gruppo informale che si occupa di cultura e hai un sogno nel cassetto? Raccontaci di te: invia una mail a info@retecasedelquartiere.org

La Rete delle Case del Quartiere accoglie in modo professionale proposte progettuali di singole associazioni, gruppi, enti, organizzazioni o gruppi informali di cittadini che vogliano coinvolgere le Case nella co-creazione di percorsi comuni. Inoltre, la Rete risponde in modo positivo alle richieste di testimonianza di questa esperienza in modo da diffondere saperi e metodi in nuovi territori.

Chi può collaborare?

La Rete delle Case del Quartiere è aperta ad ogni tipo di collaborazione con associazioni, cooperative, gruppi informali di cittadini, enti locali o persone singole (formatori, consulenti, insegnanti, ecc…) che intendano coinvolgere, nei propri progetti, la Rete nel suo insieme o solo alcune delle Case.

Qual è l’impegno di collaborazione?

Le Case del Quartiere non sono enti erogatori di contributi finanziari. Le proposte devono essere in linea con i contenuti espressi dal Manifesto della Rete e con le mission della Rete delle Case del Quartiere. La Rete contribuisce allo sviluppo di progetti o iniziative che abbiano una ricaduta sui quartieri della città, mettendo a disposizione* spazi per le attività, attrezzature e consulenza progettuale

*In alcuni casi le Case potrebbero richiedere un contributo a parziale coperture delle spese  per le risorse messe a disposizione.

Quali sono le tipologie di collaborazione?

La Rete delle Case del Quartiere accoglie diverse tipologie di collaborazione e si rende disponibile a diventare soggetto partner aderendo a progetti e iniziative proposte da cittadini, organizzazioni o altro, tenendo conto delle situazioni di partenza di ogni proposta.

Attraverso la Collaborazione, la Rete si rende disponibile a promuovere iniziative mettendo a disposizione i propri strumenti comunicativi o spazi per lo svolgimento di attività e progetti. Attraverso la Co-progettazione, la Rete si rende disponibile a co-progettare insieme agli enti proponenti, per realizzare progetti di cui essa stessa diventerà partner, lavorando anche alla ricerca di possibili finanziamenti.

Attenzione

 

Le iniziative proposte alla Rete delle Case del Quartiere non devono essere confuse con i corsi e le attività che ogni singola casa riceve e accoglie durante l’anno. Per proporre corsi o attività o proporsi come volontari occorre contattare ogni singola casa e seguire l’iter procedurale specifico previsto da ogni Casa.

Come si richiede la collaborazione della Rete?

Per collaborare con la Rete delle Case del Quartiere ETS basta inviare la propria proposta progettuale via e-mail a info@retecasedelquartiere.org  allegando eventuale materiale illustrativo. Verrete succcessivamente contattati dai nostri operatori per approfondire la proposta in un incontro conoscitivo. In seguito, la proposta verrà valutata dal Coordinamento della Rete delle Case del Quartiere di Torino, che deciderà i termini della collaborazione e l’approvazione della stessa.

Quali sono la tempistiche di accettazione dei progetti?

 La Rete è un ente complesso e democratico, le cui tempistiche decisionali non sono immediate. Le proposte progettuale vengono discusse in sede di Coordinamento, che si riunisce una volta ogni tre settimane. Si consiglia, pertanto, a coloro che sono interessati ad un possibile partenariato (specialmente per chi la richiede in vista della partecipazione ad un bando) di contattare la Rete in tempo utile.