Eroi per Casa

Eroi per casa è un progetto di Audience Engagement che ha partecipato e vinto il bando Open Community di Compagnia di San Paolo. Il progetto vuole ampliare e diversificare i pubblici della programmazione culturale delle otto Case del Quartiere di Torino al fine di incidere sul rafforzamento del capitale culturale, sociale e creativo dei territori.

Eroi per Casa è un progetto della durata di 18 mesi volto ad ampliare e diversificare i pubblici della programmazione culturale delle Case del Quartiere della Città di Torino.

Il progetto intende attivare metodologie e strumenti concreti che permettano alle Case di implementare e costruire insieme un approccio alla partecipazione, non solo nelle attività di tipo sociale, ma anche nella programmazione culturale della Casa stessa.

La partecipazione del pubblico è intesa sia rispetto a festival e rassegne già in atto, sia rispetto alla programmazione culturale delle CdQ stesse in divenire.

 

Eroi per Casa si pone come obiettivi di:

  • allargare e diversificare il pubblico, aumentando la conoscenza delle Case del Quartiere da parte degli abitanti di prossimità;
  • stimolare il coinvolgimento del pubblico nella definizione e proposizione delle attività culturali;
  • favorire la creazione di progetti congiunti tra comunità culturali ed artistiche del territorio a realtà non artistiche. 

Al progetto Eroi per Casa partecipano:

  • le otto Case del Quartiere di Torino (Bagni Pubblici di Via Aglié, Casa nel Parco, Più SpazioQuattro, Casa di Quartiere Vallette, Casa del Quartiere San Salvario, Barrito, Cascina Roccafranca, Cecchi Point);
  • l’impresa sociale Stranaidea in qualità di Project Manager;
  • la cooperativa Liberitutti come capofila.

Il progetto è realizzato con il sostegno della Compagnia di San Paolo, nell’ambito del Bando Open Community.

Per maggiori informazioni visita la nostra pagina Eroi per Casa e il sito open.compagniadisanpaolo.it

A che punto siamo?

 

Conclusa la prima fase di formazione rivolta agli operatori delle Case del Quartiere, si passa alla fase operativa del progetto attraverso la costruzione e l’attivazione delle azioni pilota.

In tutte le Case del Quartiere sono partite queste azioni che hanno lo scopo di coinvolgere il pubblico nella programmazione culturale ed artistica.

Il pubblico è diventato il protagonista di un percorso di riflessione che ha fatto emergere specifiche esigenze: le azioni pilota hanno il compito di fornire una risposta concreta a queste richieste.

Alcune delle azioni pilota proposte si focalizzano sulle offerte culturali rivolte a famiglie con bambini in età scolare e prescolare.

Diversamente, nella zona sud della città sono emerse esigenze differenti e si è deciso di lavorare sul pubblico giovanile.

Tutte queste azioni pilota costituiscono occasioni per i cittadini di diventare, nei modi più diversi, i protagonisti e gli “Eroi per casa” della programmazione culturale delle Case del Quartiere che ad essi si rivolgono.

Un Barrito dei piccoli

Barrito

Un’intera offerta culturale fatta di spettacoli, laboratori e momenti di intrattenimento sul tema degli Eroi: quali sono i nostri superpoteri? Di quali avrebbe bisogno il nostro quartiere?

Piccole storie crescono

Più Spazio Quattro
Il pubblico di famiglie è diventato il vero e proprio curatore della seconda edizione di Piccole storie: ha scelto alcune delle locandine e una parte degli spettacoli; ha aiutato ad organizzare gli incontri aperti alle famiglie per confrontarsi su bisogni, poteri desideri per un luogo culturale adatto a loro.


Domeniche in famiglia

Cecchi Point

L’ultima data della rassegna viene scelta con una votazione del pubblico. Inoltre verrà introdotto il biglietto sospeso che permette di attivare meccanismi di solidarietà e partecipazione verso le famiglie in difficoltà: la cultura non è solo un optional ma anche un bisogno.

La Corte dei Miracoli

Bagni Pubblici di via Agliè

Quattro date che prevedono nel pomeriggio un laboratorio per famiglie e, a seguire la sera, lo spettacolo con l’inclusione ed il coinvolgimento dei partecipanti al laboratorio: un’occasione di scambio, incontro e co- creazione per artisti e pubblico.


Passa da Casa

Casa di Quartiere Vallette

Il progetto, collaborando insieme alle realtà del territorio, mira alla creazione di eventi e proposte co- organizzate e co-create insieme ai cittadini e al territorio, a partire da un evento di Open day che di tutte queste è solo l’inizio.


Miraheroes

Casa nel Parco

Il progetto vuole creare un gruppo di giovani tra i 15 ed i 21 anni che si prenda cura: della direzione artistica ed organizzativa delle attività culturali rivolte ai loro coetanei; della creazione di una mappa dell’offerta culturale del territorio per i giovani.


Cascina Fuori

Cascina Roccafranca

Il progetto punta a coinvolgere i giovani tra i 20 e i 30 anni che li vede diventare veri e propri direttori artistici di eventi culturali con la creazione di uno young board.

Una mappa a più mani

Casa del Quartiere San Salvario

Il progetto si focalizza sui bisogni culturali dei nuovi cittadini, grazie alla creazione di una mappa costruita in modo partecipato dell’offerta culturale del territorio rivolta e/o aperta ai nuovi cittadini e costruita grazie alla collaborazione di tutti.